Ultima modifica: 12 Maggio 2016
> News > PENSIERO COMP. CODING E ROBOTICA

PENSIERO COMP. CODING E ROBOTICA

 

photo_2016-04-30_08-57-25L’ITET “Salvemini” di Molfetta, rappresentato dalla prof.ssa Messere, è stato selezionato con altri cinque istituti pugliesi, per partecipare al Robocup Junior, evento nazionale che si è tenuto il 29 aprile presso la Fiera del Levante.

Al seminario sono intervenuti il prof. Alessandro Bogliolo coordinatore della Scuola di Scienze e Tecnologie dell’Informazione all’Università di Urbino, impegnato nel campo della diffusione del pensiero computazionale, ambasciatore per l’Italia di Europe Code Week e di eSkills for Jobs e il 13120745_10206004809863787_703746566_odott. Daniele Barca, dirigente del Miur, impegnato per l’innovazione con  il Piano  Nazionale Scuola Digitale.

A presentare il progetto “Dall’esperienza di mentor alla formazione docenti spunti dall’iniziativa dei Coder dojo”, alla presenza del dirigente scolastico prof. Donato Ferrara, è stata la prof.ssa Maria Messere in qualità di animatore digitale dell’ITET Salvemini di Molfetta.

L’ iniziativa dei Coder Dojo è diventata una proposta didattica con l’introduzione del coding e del pensiero computazionale nella scuola. Nasce l’esigenza photo_2016-04-30_08-56-49di formare i docenti all’uso di metodologie e di applicazioni utili all’acquisizione delle competenze di base per mettere in pratica il coding.

I laboratori e le aule scolastiche diventano, quindi, gli ambienti di apprendimento del coding per lo sviluppo del pensiero computazionale. La prof.ssa Messere ha presentato alcune esperienze didattiche realizzate con gli alunni dell’ istituto: dall’uso del programma Scratch nel progetto a classi aperte sull’educazione alimentare, all’attività di geometria sui poligoni regolari con Pyonkee e al coding 3D nel “Giardino di Archimede” realizzato in edMondo, il mondo virtuale di INDIRE dedicato alla didattica.

Lascia un commento

Devi fare il log in per inserire un commento.




Link vai su